iper://Homepage.aeh|0
iper://Portfolio_military.aeh|0
iper://typhoon_homepage.aeh|0
iper://Vintage_reports.aeh|0
iper://Contributors.aeh|0
iper://Publishes_works.aeh|0
iper://Civil_portfolio.aeh|0
 
Iniochos 2018
L’esercitazione “Iniochos 2018” è un evento organizzato dalla Forza Aerea Greca che si svolge sulla base aerea di Andravida. 
L’evento si è svolto in quattro fasi, una prima fase preparatoria, una seconda fase dal 5 al 7 di marzo per il posizionamento degli assetti, una terza fase esecutiva che è durata dal 12 al 23 di marzo, in questa fase è stato organizzato per il giorno 20 un “media day”, l’ultima fase, che è coincisa con l’ultimo giorno di operazioni, ha visto la partenza di tutti i partecipanti.   
Andravida è la sede del Centro di Tattiche Aeree (Air Tactics Centre) e del 117 Combat Wing.      
Le prime edizioni dell’esercitazione “Iniochos” risalgono alla fine degli anni 80.  
Lo scopo iniziale dell’esercitazione era quello di organizzare e pianificare operazioni COMAO (Composite Air Operations) in accordo con le procedure e i piani di difesa nazionale. 
Nel 2013 la Forza Aerea decide di affrontare diversamente le attività addestrative tenendo conto del mutato scenario mondiale, adattandolo al nuovo modello di sicurezza, sviluppando l’interoperabilità e la standardizzazione dei reparti dell’aviazione con Unità di volo delle forze aeree alleate.  
Promuovere nuove capacità di integrazione delle tattiche e delle procedure con le componenti terrestri e navali. 
Sviluppare e integrare i moderni assetti nei nuovi scenari di combattimento.    
Preparare i propri piloti ad operare nelle future operazioni aeree con contesti ambientali complessi.  
Nel 2014 c’è un ulteriore sviluppo del concetto di esercitazione con un ulteriore aumento di livello a “media scala” e non più su basi aeree diversificate ma su di una sola base. 
Il concetto di utilizzo di una singola base porta ad avere centinaia di militari con esperienze diverse ad operare a stretto contatto gli uni con gli altri, curando insieme tutta la pianificazione,  i briefing e i debriefing, sfruttando al massimo i benefici che ne derivano, promuovendo anche la cooperazione e lo scambio di idee sulle tattiche da intraprendere.   
L’esercitazione è caratterizzata da ritmi intensi dove si devono curare e testare tutti gli aspetti di capacità operative e supporto alle operazioni, massimizzando le attività operative e l’utilizzo del personale.  
Inoltre i partecipanti sono esposti a più ambienti ostili con minacce multiple, ad esempio ad aree dove non è possibile l’accesso a causa di sistemi di difesa aerea di 3^ generazione.  
Con la situazione odierna di instabilità, le forze aeree sono chiamate ad avere le più ampie capacità di interoperabilità e di rischiaramento fuori dai propri confini come mai in passato, una risposta precisa al complesso scenario mondiale è garantita tramite un addestramento dedicato. 
L’esercitazione Iniochos 2018 ha visto l’utilizzo di un ampio volume di spazio aereo e di aeree a terra permettendo una vasta gamma di operazioni, in particolare: 
-    Air operations versus Integrated Air Defense System (IADS) 
-    Offensive Counter Air / Airfield Attack 
-    Air Interdiction / Special Targets (bridge, power stations, vehicles, ecc.) 
-    Anti Surface Warfare 
-    Slow Mover Protection (SLOMO) 
-    Combat Search and Rescue CSAR) 
-   Dynamic Targeting (DT) / Strike Coordination and Reconnaisance (SCAR) / Close Air Support (CAS) / Time Sensitive Targets (TST) 
-    High Value Airborne Asset (HVAA) Protect /Attack  
I partecipanti alle operazioni aeree sono stati: 
-    Hellenic Air Force con F 16, F 4E, Mirage 2000-5 ed EMB 145H AEW&C 
-    Israeli Air Force con F 16C 
-    Italian Air Force con Tornado IDS 
-    Royal Air Force con Typhoon FGR4 
-    Cyprus National Guard con AW 139 
-    United Arab Emirates Air Force con Mirage 2000-9EAD 
-    United States Air Force con F 15E 
76 gli aerei impegnati che hanno effettuato più di 1.000 sortite in nove giorni di operazioni. 
Lo scenario è iniziato con una situazione di crisi che è sfociato in una guerra completa, i partecipanti si sono addestrati tenendo conto della situazione con missioni diurne e notturne.   
Gli equipaggi sono stati esposti ad una situazione di combattimenti continui con una mole di informazioni continue per ricreare tutti gli aspetti di una guerra reale richiedendo tattiche flessibili e capacità decisionali in continuo mutamento. 
Per garantire un’attività reale e ottenere dei risultati validi la Figher Weapon School dell’Hellenic Air Force ha messo a disposizione i propri Istruttori come supervisori.  
Iniochos 2018 Hellenic Air Force photogallery Iniochos 2018 Israeli Air Force photogallery Iniochos 2018 Italian Air Force photogallery Iniochos 2018 United Arab Emirates Air Force photogalley Iniochos 2018 United States Air Force photogallery Iniochos 2018 Royal Air Force photogallery
L'autore desidera ringraziare l'Hellenic Air Force spokesman Lt.Col. Tsitoumis 
Foto e testo di Giovanni Mattioli 
Prodotto da Giorgio Ciarini 
Marzo 2018 
iper://Contributors.aeh|0
English translation 
work in progress