iper://Homepage.aeh|0
iper://Portfolio_military.aeh|0
iper://typhoon_homepage.aeh|0
iper://Vintage_reports.aeh|0
iper://Contributors.aeh|0
iper://Publishes_works.aeh|0
iper://Civil_portfolio.aeh|0
 
 3°Reparto Manutenzione Velivoli
I primi 25 anni  
Il 3° Reparto Manutenzione Velivoli viene costituito il 1° novembre 1987 subentrando al Nucleo Iniziale di Formazione AM-X (NIF AM-X) istituito il 1° settembre 1986 sulla base di Treviso Sant'Angelo.  
Il NIF aveva il compito di "inventarsi" il futuro Reparto di manutenzione operando in svariate aree funzionali (fino a livello di progetto esecutivo): ideazione delle infrastrutture; struttura organizzativa; logistica del velivolo AM-X (Aeritalia, Macchi ed eventuale altro partner; poi Embraer); definizione delle procedure operative di manutenzione; piano di addestramento di tutto il personale del Sistema d'Arma; gestione dei fondi assegnati.  
Il primo Direttore è il Col. GAri Gino Roseano e lo Stormo presente sulla base, è il 2° Stormo CBR.  
Per le attività vengono utilizzati tutti i locali che lo Stormo può rendere disponibili: laboratorio fotografico, uffici al primo piano della palazzina Comando, sale del circolo ufficiali, camerate del casermone avieri, locali del 16° Stormo dislocato sul sedime di Treviso. La rimanenza del personale che non trova posti adeguati da cui operare, trova collocazione presso il 51° Stormo di Istrana (Direzione Tecnica e Direzione Lavori). Il Deposito Centrale AM-X costituito il 1° maggio 1988, è provvisoriamente distaccato sull'aeroporto di Cameri, mentre a Treviso vengono riadattati alcuni vecchi hangar, a nord della pista, utilizzati dal Reparto aerei leggeri dell'Esercito per il ricovero dei loro aerei ed elicotteri.  
Nel 1991 vengono consegnate le prime infrastrutture (palazzina Addestramento e palazzina Avionica) di qualità architettoniche e funzionali tali da essere citate nella pubblicazione "l'architettura dell'Aeronautica Militare".  
Il Direttore e la Segreteria del Reparto si trasferiscono presso alcune aule della Direzione Addestramento.  
Per la manutenzione dei propulsori si opta per l'utilizzo della sala motori del 51° Stormo già provvista dei necessari "pozzetti" per la manutenzione in verticale dei motori Spey.  
Nel mese di maggio del 1992, dopo la demolizione dei due hangar a volta Savigliano, si inaugura il nuovo Deposito che gestisce circa 25.000 voci attive di materiali.  
Nell'aprile del 1993, dopo i lavori di ampliamento ed ammodernamento dell'hangar, precedentemente usato dal 14° Gruppo e dal CM del 2° Stormo ed inaugurato nel 1938, viene consegnato l'hangar di manutenzione velivoli e sale per le lavorazioni di tutti gli accessori meccanici.  
Il 3° RMV assume così la configurazione definitiva ed in linea con le normative in vigore in termini di Qualità e Sicurezza dei lavoratori, tutela dell'ambiente.  
A conferma dell'attenzione verso queste problematiche, che il Reparto continua ad osservare, il 15 febbraio 2005 è stata inaugurata la nuova struttura Hush House, che permette di abbattere, quasi completamente, i rumori del velivolo in prova motore.  
Nel 1993 il 2° Stormo che aveva supportato il 3° RMV, si trasferisce a Rivolto ed è sostituito dal neo-costituito Distaccamento Aeronautico di Treviso fino al 1998.  
Allo scioglimento dello stesso, il 1° giugno 1998, il 3° RMV diventa Comando di Corpo autonomo e posto alle dipendenze gerarchiche del 3° Reparto dell'allora Ispettorato Logistico poi, in seguito alla riforma del comparto Difesa, 2^ Divisione del Comando Logistico.  
Il supporto logistico è quindi assicurato dal 51° Stormo.  
Dal 1991 iniziano le lavorazioni sia sul velivolo (ispezioni programmate maggiori delle 500 Flight Hours) che sugli accessori meccanici (fino al 3° Livello Tecnico) e avionici (2° Livello Tecnico) Nel 2008 si festeggia la 120^ ispezione di un velivolo AM-X.  
La Direzione Addestramento ha rilasciato, ad oggi, più di 6.300 qualificazioni per Sottufficiali manutentori e Ufficiali supervisori ed è in grado di svolgere circa 70 diversi tipi di corsi.  
Sistemi di gestione e triade d'eccellenza  
Per quanto riguarda i sistemi di gestione, il 3° RMV è stato un precursore nell'ambito del Ministero Difesa e delle istituzioni statali nazionali. Infatti, il reparto ha dedicato e dedica al raggiungimento dei più elevati standard qualitativi nella conduzione dei processi manutentivi, particolare attenzione e impegno. Nel 2001 consegue, primo tra i reparti del M.D. la Certificazione UNI EN ISO 9002:94 e, nel 2004, la certificazione UNI EN ISO 9001:2000 con i requisiti aggiuntivi previsti dalle norme NATO AQAP-120. Nello stesso anno ottiene la certificazione ambientale ISO 14001. É appena il caso di ricordare che l'aeroporto di Treviso è interamente inglobato nel "Parco Regionale del Sile".  
L'ambizioso progetto di ottenere la "Triade d'eccellenza" (certificazione sulla salute e sicurezza sul lavoro) si concretizza il 13 aprile 2011 con l'ottenimento della BS OHSAS 18001:2007 motivo d'orgoglio, non solo per il Reparto, ma anche per il Comando Logistico e l'intera Aeronautica Militare. 
 
L'aeroporto di Treviso  
Singolare la coincidenza che i 25 anni del 3° RMV si inseriscano tra la ricorrenza dei 75 anni dell'istituzione del "Campo di fortuna di Treviso" del 13.10.1935 e l'inaugurazione dell'aeroporto militare il 21.09.1938.  
L'aeroporto, intitolato a Giannino Ancillotto (pilota della 1^ GM Medaglia d'Oro per l'abbattimento del Dracken di Rustigné) nella sua lunga storia ha ospitato numerosi, prestigiosi Stormi: 50°, 54°, 41°, 51°, 6°, 2°, 16°, Distaccamento Aeronautico ed infine il 3° RMV.  
Numerose testimonianze storiche attestano il profondo legame che intercorre tra la città di Treviso e il "suo" aeroporto sin dalle prime collaborazioni tra Comune e i vari Comandi. 
"Fonte 3° RMV" 
____________________________________________________________________________________________ 
 
L'evento 
In occasione delle celebrazioni del 25° anniversario il 3° Reparto Manutenzioni Velivoli ha organizzato degli eventi per dare lustro all'importante traguardo raggiunto, il 9 ottobre presso il Salone del Palazzo dei Trecento "Aula Consiliare del Comune di Treviso" è stato presentato alle autorità cittadine il libro "3° Reparto Manutenzione Velivoli - 25 anni di storia", a seguire è stata inaugurata una mostra a carattere storico tecnologico, per concludere si è svolta la presentazione in Piazza Borsa con l'esposizione di un velivolo AM-X. 
Il giorno 10, presso il 3° RMV, si è svolto invece il classico raduno di tutto il personale militare e civile che ha prestato servizio o che attualmente presta servizio presso il Reparto, per l'occasione è stato esposto un velivolo con una colorazione commemorativa. 
Per fare invece un passo indietro va sicuramente menzionato l'evento che si è svolto l'8 ottobre con la presentazione dell'AMX MM7125 "commemorativo" alla stampa specializzata, alle testate giornalistiche locali, nonchè ad alcuni cultori aeronautici che orbitano nei dintorni della base trevigiana. La particolare giornata (Spotter Day) ha permesso ai fotografi invitati di effettuare riprese fotografiche ad hoc rispettando in modo egregio le "nostre" particolari esigenze, questa giornata è sicuramente motivo di plauso verso gli organizzatori del 3° RMV, che hanno dimostrato per l'occasione una solidale attenzione verso le categorie giornalistiche, e anche verso dei semplici appassionati.
Testo di 3° RMV e Lucio Polo 
Foto di Lucio Polo 
Prodotto da Giorgio Ciarini 
Ottobre 2012 
iper://Contributors.aeh|0