iper://Homepage.aeh|0
iper://Portfolio_military.aeh|0
iper://typhoon_homepage.aeh|0
iper://Vintage_reports.aeh|0
iper://Contributors.aeh|0
iper://Publishes_works.aeh|0
iper://Civil_portfolio.aeh|0
2° Gruppo Elicotteri
Venerdì 26 Settembre 2014, ha avuto luogo, presso la Stazione Elicotteri di Catania (Maristaeli Catania) la cerimonia con cui la Marina Militare ha festeggiato 50 anni di attività del 2° Gruppo Elicotteri. 
Alla cerimonia ha preso parte il Comandante delle forze Aeree della Marina Militare Contrammiraglio Giorgio Gomma, il Comandante Marittimo Sicilia Contrammiraglio Roberto Camerini ed il Comandante della base Capitano di Vascello Andrea Cottini; inoltre, erano presenti autorità civili, militari e religiose, nonché una folta rappresentanza di veterani del volo.  
Sabato 27 settembre 2014, in occasione dell’ “Open Day”, la Stazione Elicotteri di Catania è rimasta aperta alla cittadinanza, dando la possibilità ai visitatori di muoversi all’interno di un percorso allestito per l’occasione.  
Gli ospiti hanno preso contatto con i velivoli e gli equipaggiamenti in uso al personale della Marina Militare e hanno potuto visitare le aree di formazione e addestramento, accompagnati dai piloti e dagli specialisti del 2° Gruppo Elicotteri.  
Gli ospiti più giovani hanno potuto, inoltre, provare l’esperienza della simulazione di un volo da Catania al ponte di volo di un’Unità Navale della Marina Militare in navigazione, grazie ad un simulatore statico appositamente ideato. 
I cinquant’anni del 2° Gruppo Elicotteri seguono, e ne fanno storia integrante, i cinquanta anni della fondazione a Catania della Stazione Elicotteri celebrati lo scorso anno, e segnano una tappa di rilevante importanza nella centenaria storia della Forza Aerea della Marina Militare.  
Tra i primi nuclei della Forza Aerea della Marina Militare, il 2° Gruppo si insediava a Fontanarossa nel 1964 con lo scopo di formare equipaggi di volo in grado di operare da bordo delle Unità Navali della Marina Militare a custodia degli interessi nazionali e della salvaguardia della vita umana. 
Il 2° Gruppo Elicotteri, del tutto integrato nel tessuto sociale cittadino, nel corso degli anni è stato chiamato a numerosi interventi a favore della popolazione civile ed i suoi elicotteri sono stati sovente impiegati in attività di “Ricerca e Soccorso” di naufraghi e di dispersi sull’Etna; intensa, altresì, l’attività svolta in collaborazione con la Protezione Civile nel campo della lotta agli incendi boschivi e nelle attività di supporto alla popolazioni colpite da catastrofi naturali come l’alluvione che nel 2009 colpì la provincia di Messina o l’eruzione dell'Etna del 1983, nota anche per il primo tentativo al mondo di deviazione della colata lavica, operazione in cui gli elicotteri del 2° Gruppo presero parte attiva. 
Nel corso del cerimoniale hanno preso la parola il Comandante delle forze aeree C.A. Giorgio Gomma, di cui riportiamo l'intervento. 
"Cinquant'anni e centoventottomila ore di volo. 
Cinquant'anni di coraggio, di sacrifici e di appassionato lavoro. 
Cinquant'anni al servizio della Marina e del paese. 
Oggi è per me un privilegio e un onore presenziare a questa importante ricorrenza: cinquant'anni dalla costituzione del 2° Gruppo Elicotteri. 
E' anche una forte emozione visto che proprio presso questo Gruppo di Volo ho effettuato, al rientro dal corso di pilotaggio negli Stati Uniti, la transazione operativa sull'AB 212 ed ho iniziato qui la mia carriera di pilota navale. 
Desidero innanzi tutto porgere ad ognuno di loro, a testimonianza dell'affetto e vicinanza sempre dimostrata, il saluto dell'Ammiraglio Filippo Maria Foffi, Comandante in Capo della Squadra Navale, e il saluto del Capo di Stato Maggiore, Ammiraglio di Squadra Giuseppe de Giorgi, decano dell'Aviazione Navale e nostra autorevole guida, oggi come quindici anni orsono, quando ricopriva l'incarico di Comandante delle Forze Aeree. 
Un affettuoso saluto a tutti gli ospiti intervenuti ed a coloro che, essendo stati in precedenza parte dell'equipaggio del 2° Gruppo Elicotteri, hanno voluto essere presenti a questa semplice ma significativa cerimonia. 
Ringrazio i nostri familiari, elemneto vitale della nostra organizzazione: senza il loro supporto oggi non saremmo qui. 
Il nostro corale abbraccio va infine a tutti i caduti dell'Aviazione Navale, che si sono immolati eroicamente in missioni operative o nell'adempimento del proprio dovere. A loro rivolgiamo la nostra intramontabile riconoscenza per il retaggio che ci hanno lasciato. Il mio pensiero va, in particolare al Sottocapo Di Cara, al Secondo Capo Buccinà ed alle loro famiglie. 
Rivolgo, in ultimo, un omaggio alla citta di Catania, che ci ospita da sempre con grande affetto ed amicizia. 
Il 2° Gruppo Elicotteri venne costituito il 15 aprile 1964: nasceva con il compito di addestrare gli equipaggi di volo, e per fornire il necessario supporto tecnico logistico agli elicotteri imbarcati. 
Non fu un inizio facile: l'entusiasmo per l'entrata in linea, nell'estate del '64, del primo AB 204AS, macchina innovativa per quei tempi, veniva presto stroncato dalla furia devastratice di una tromba d'aria che nell'ottobre dello stesso anno si abbatteva sugli hangar di Catania, distruggendo elicotteri ed attrezzature, cancellando in pochi attimi, tutti gli sforzi e il lavoro portato a termine con tanti sacrifici.  
Ma i nostri uomini non si persero d'animo. In tempi raipiddisimi veniva realizzata una nuova area operativa e due nuovi hangar che avrebbero consentito al Gruppo di crescere in organico ed in capacità operative, fino a ricevere, il 28 giugno del 1970, la bandiera di combattimento e il 15 dicembre del 1981 il primo AB 212ASW, elicottero che ha fatto la storia dell'Aviazione Navale e che tuttora ne rappresenta un solido pilasto. 
Negli anni a seguire fino a quelli più recenti, il 2° Gruppo è diventato la culla dell'addestramento degli equipaggi di volo, costituendo un passaggio obbligato della vita professionale di tutti i piloti, operatori e specialisti, che continuano a portare nel cuore le emozioni dei ricordi del proprio trascorso al Gruppo. 
Un gruppo coeso, fiero, orgoglioso, fatto di uomini e donne che ispirati dalla forza e dalla vitalità della figura mitologica di Pegaso, sanno lottare e superare anche i momenti più difficili, come accadde nel 2009, quando per la seconda volta nella storia di questo Comando, una tromba d'aria si abbatteva spietata su un hangar, strappando alla vita il giovane specialista Di Cara, intento al proprio lavoro quotidiano. 
Voi siete i tenutari degli ideali e dei valori più nobili, e lo dimostrarte giorno dopo giorno sul campo, lavorando in silenzio, con umiltà, con generosità e abnegazione, così come siamo soliti fare noi marinai. 
Ne sono concreta testimonianza gli interventi del 1992 e del 2001, decisivi per arrestare le colate laviche che minacciavano i piccoli centri abitati alle pendici dell'Etna; le innumerevoli missioni di contrasto agli incendi boschivi svolte ogni anno in tutta la regione, ne sono un segno tangibile le operazioni a favore delle popolazioni dell'Aquila e di Messina, colpite da terribili calamità naturali nel 2009. 
Oggi più che mai il vostro amore per le Forze Aeree, per la Marina e per la Patria, in nome dei valori della pace e della vita, è ampiamente testimoniato dalla dedizione e incrollabile spirito di sacrificio con cui operate nelle acque del Mediterraneo, con uno sforzo senza pari, per la salvaguardia della vita umana in mare. 
A cinquant'anni dalla nascita, il 2° Gruppo Elicotteri continua a svolgere un ruolo di primissimo livello in tutti i contesti operativi: è una colonna portante delle Forze Aeree della Marina, un tassello di storia incastonato nel mosaico della centenaria e gloriosa tradizione dell'Aviazione Navale. 
Io, in qualità di vostro Comandante, ve ne rendo merito e sono orgoglioso di voi. 
Oggi il paese vi chiede di perseverare, con lo spirito ed il coraggio di sempre, nel vostro straordinario quotidiano impegno. 
A voi, uomini e donne del 2° Gruppo Elicotteri rivolgo i miei migliori auspici, certo che continuerete ad accrescere il prestigio delle Forze Aeree e di tutta la Marina, sempre con la virtù come guida e la fortuna come compagna." 
 
VIVA IL 2° GRUPPO ELICOTTERI! 
VIVA L'AVIAZIONE NAVALE! 
VIVA LA MARINA! 
 
Fonte COMFORAER Marina Militare 
 
A seguire è intervenuto il Comandante del 2° Gruppo Elicotteri C.F. Roberto Petruzzi 
"Ammiraglio Gomma, i cinquant'anni del Secondo Gruppo Elicotteri seguono, facendone parte integrante, i cinquant'anni della fondazione della stazione Elicotteri di Catania, celebrati lo scorso anno, e segnano una tappa importante nella centenaria storia dell'Aviazione Navale. La sua presenza oggi è una chiara testimonianza del valore di questa ricorrenza. Io ed il mio equipaggio ringraziamo lei Comandante delle Forze Aeree della Marina Militare, con stima e onore, per il costante interesse e per la leadership con cui ci guida.  
La mia gratitudine va inoltre al Comandante Cottini, già Comandante del Secondo Gruppo Elicotteri ed esempio per tutti noi. 
Esprimo il mio caloroso benvenuto alle autorità civili e militari e agli ospiti intervenuti. 
Ai già membri del Secondo Gruppo qui presenti non posso che manifestare la mia amicizia, bentornati a casa. 
Con riconoscenza e ammirazione saluto di cuore le nostre famiglie e i nostri cari, che ovunque e sempre ci seguono e ci danno forza. 
Infine il sentimento più forte e profondo che sento in questo momento è dedicato al Sottocapo di Prima Classe Davide Di Cara (venuto a mancare a seguito della tromba d'aria che ha colpito il Gruppo nel 2009) ed al Secondo Capo Natale Buccinà (che ci ha lasciato prematuramente). A loro, che veglino su di noi, ed alle loro famiglie dico: siete nel cuore del Secondo Gruppo Elicotteri. 
Vorrei ora tornare indietro nel tempo. Il 1964 fu un anno speciale, nel mondo iniziava a vacillare la potenza dell'Unione Sovietica e divampava la guerra in Vietnam. Martin Luther King riceveva il Premio Nobel per la Pace. 
In Italia, nonostante una netta riduzione dello slancio economico degli anni precedenti, si assisteva all'inugurazione del traforo del San Bernardo e dell'autostrada del Sole, ed entrava in funzione la metropolitana di Milano. 
In quell'anno la flotta della Marina Militare si dotava della unità Bergamini, Fasan e Margottini, prime Fregate progettate con un ponte di volo ed un hangar telescopico per l'imbarco degli elicotteri, contestualmente presso lo Stato Maggiore Marina si ponevano le basi per la costituzione di MARIELICOT, un ispettorato con il compito di accentrare tutte le responsabilità (tecniche, logistiche ed operative) correlate alla gestione degli aeromobili ad ala rotante, sia imbarcati sia a terra. 
In questo quadro storico, ricco di avvenimenti che hanno dato il via alla costituzione del presente della Marina Militare e di tutti noi, nasceva, il 15 aprile, il Secondo Gruppo Elicotteri. 
Tra i primi nuclei della nascente Forza Aerea della Marina Militare, il Secondo Gruppo si pose subito come polo di riferimento addestrativo e tecnico-logistico, formando equipaggi di volo e approntando elicotteri per l'impiego operativo a bordo delle navi. 
Nel tempo il Secondo Gruppo ha avuto modo di evolvere e, pur mantenendo le funzioni formative e manutentive, ha manifestato le proprie capacità duali, in piena linea con le peculiarità della nostra Forza Armata. 
In campo civile, il Secondo Gruppo è stato più volte chiamato ad effettuare interventi a favore della popolazione: in attività di "Ricerca e Soccorso" di naufraghi e di dispersi sull'Etna, nella collaborazione con la Protezione Civile per la lotta agli incendi boschivi e nelle missioni di supporto alle popolazioni colpite da catastrofi naturali. 
In ambito militare, soprattutto l'ultimo decennio ha visto uomini e mezzi del Secondo Gruppo partecipare con successo alle principali missioni operative in cui la Squadra Navale è stata impegnata, fra queste annovero l'operazione Leonte per la risoluzione della crisi libica, le operazioni Atalanta e Ocean Shield per il contrasto della pirateria marittima nel Corno d'Africa e in Ocenao Indiano e, non ultima, l'operazione Mare Nostrum, missione della Marina Militare italiana che ha lo scopo di fronteggiare il tragico stato di emergenza umanitaria in corso nello Stretto di Sicilia, dovuto all'eccezionale afflusso di migranti. 
L'esperienza cinquantennale maturata, fà del Secondo Gruppo di oggi un equipaggio completo, coeso, umile e infaticabile, mosso da un profondo senso del dovere e da valori assoluti, quali la custodia degli interessi nazionali e la salvaguardia della vita. E' questo che ci permette di porre il cuore oltre l'ostacolo in ogni occasione, raggiungendo la massima prontezza operativa senza soluzione di continuità. 
Ammiraglio Gomma, gentili ospiti e famigliari, uomini e donne del Secondo Gruppo Elicotteri, io non posso che essere fiero della nostra storia, di ciò che eravamo ieri e di ciò che siamo oggi, da quel 15 aprile 1964 abbiamo vissuto 50 anni intensi e meravigliosi, fatti di persone intense e meravigliose e del loro amore profondo, sconfinato ed incondizionato per le forze aeree, per la Marina Militare e per l'Italia, e sono queste persone ed il loro amore che oggi noi festeggiamo." 
 
"VIVA IL SECONDO GRUPPO ELICOTTERI" 
 
Fonte Maristaeli Catania
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 1
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 2
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 3
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 4
Il 2° Gruppo Elicotteri  venne costituito nella base di Maristaeli Catania il 15 aprile 1964. Al Gruppo furono assegnati compiti di addestramento degli equipaggi di volo e del personale tecnico-specialista, e compiti di supporto tecnico-logistico per gli elicotteri imbarcati. 
Il 27 Luglio 1964 fu consegnato il primo elicottero AB 204AS. 
Il 31 Ottobre 1964 fu un giorno tragico per il Gruppo in quanto la Stazione Elicotteri venne investita da una violenta tromba d’aria che in pochi minuti devastò completamente le strutture e gli elicotteri del 2° Gruppo. Ben presto il Gruppo tornò operativo con la costruzione di nuovi hangar e l’assegnazione di altri elicotteri.   
Il 15 dicembre del 1981 l’oramai vecchio velivolo AB 204AS venne sostituito con il nuovo elicottero AB 212ASW tuttora in uso. 
Dal 2001, con la costituzione in seno alla Marina Militare del Comando delle Forze Aeree, ai compiti addestrativi si è affiancata l’attività operativa nei vari scenari cui le Navi della Marina Militare sono state chiamate ad intervenire e per le quali il 2° Gruppo di Catania fornisce personale ed elicotteri. 
Dal 2001, con la costituzione del Comando delle Forze Aeree, ai compiti addestrativi in funzione di OCU (Operational Conversion Unit) per la linea AB 212, si è affiancata la partecipazione ad attività di esercitazione e operative (Vi.Pe/Costant Vigilance e Frontex; Enduring Freedom; Active Endeavour; Leonte-Unifil-MTF; Atalanta-Antipirateria; ISAF; OASIS; Loyal Midas; Amphex; Archimede; SNMG2 e SNMCMG2) svolte principalmente da bordo delle unità della Squadra Navale per le quali il Gruppo fornisce personale ed elicotteri. 
Il 14 Dicembre 2009 è un’altra data sfortunata per il 2°Gruppo Elicotteri, dopo 45 anni dal funesto evento del 31 Ottobre 1964, un’altra tromba d’aria si è abbattuta sull’Hangar, causando la tragica scomparsa del Graduato Davide Di Cara, il ferimento di altri 3 Sottufficiali nonché gravi danni strutturali e la distruzione di un elicottero AB 212. 
Il 18 maggio 2010, in seguito ai successivi lavori di ristrutturazione,  stato inaugurato il nuovo e ancora più efficiente Hangar del 2° Gruppo Elicotteri. 
Nel corso degli anni, numerosi sono stati gli interventi a favore della popolazione civile che ha visto gli elicotteri impiegati in attività di " Ricerca e Soccorso" di naufraghi e di dispersi sell'Etna, ed intensa è stata l'attività svolta in collaborazione con La protezione Civile per far fronte, nei mesi estivi, ai numerosi roghi che flagellano il territorio siculo e calabrese. 
Nel prossimo futuro è prevista l'acquisizione dei nuovissimi elicotteri NH 90, gioiello dell’industria aerospaziale europea,  che gradualmente sostituiranno gli elicotteri AB 212 oramai prossimi alla fine della loro vita operativa. 
Per approfondimenti vai su: Maristaeli Catania
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 5
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 6
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 7
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 8
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 9
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 10
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 11
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 12
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 13
50° Anniversario 2° Gruppo Elicotteri image 14
L'autore desidera ringraziare il CA Giorgio Gomma, il CA Roberto Camerini, il CV Andrea Cottini, il CF Roberto Petruzzi, il CF Antonino Pulvirenti e il TV Daniela Giordano. 
Foto di Alessandro Palantrani 
Testo di Alessandro Palantrani e Marina Militare 
Prodotto da Giorgio Ciarini 
Settembre 2014 
iper://Contributors.aeh|0