iper://Homepage.aeh|0
iper://Portfolio_military.aeh|0
iper://typhoon_homepage.aeh|0
iper://Vintage_reports.aeh|0
iper://Contributors.aeh|0
iper://Publishes_works.aeh|0
iper://Civil_portfolio.aeh|0
 
Rovaniemi Air Base
Uno dei possibili modi per visitare una Base Aerea dell’Ilmavoimat (Finnish Air Force) è quello di partecipare ad un “Career Day”, questo tipico evento della Forza Aerea finlandese viene organizzato annualmente su tutte le basi aeree. 
Durante questi eventi le famiglie dei militari, i veterani, ma anche i normali cittadini possono entrare nella base ed ammirare i velivoli esposti e le loro esibizioni in volo, anche i visitatori stranieri sono benvenuti e possono partecipare a questa giornata di festa.   
Per quest’anno ho scelto il “Career Day” di Rovaniemi, una delle basi aeree poste più a nord del mondo, infatti il Circolo Polare Artico (66°33’39”) passa a circa 8 km a nord della città finlandese di Rovaniemi ed attraversa la locale base aerea. 
La Base Aerea è la sede di uno dei due Gruppi di Volo (HavLLv 11) dotati di Caccia-Bombardieri F/A 18C/D “Hornet”. 
Il reparto fa parte del Comando “Lapin Lennosto” (Lapland Air Command), il suo ruolo principale è la difesa aerea della Finlandia del nord.  
L’HavLLv 11 ha come insegna di Reparto il Bisonte europeo, splendido erbivoro ormai estinto da tempo in Finlandia.  
L’altra Base Aerea che ospita gli “Hornet” è Rissala, il reparto gemello HavLLv 31 della “Karelian Air Command” garantisce invece la difesa aerea della Finlandia del sud. Reparto che negli ultimi tempi ha registrato un cospicuo aumento delle intercettazioni fatte a velivoli russi in transito sul Mar Baltico, spesso mentre stavano svolgendo missione SIGINT (SIGnals INTelligence) —ELINT (Electronic-signals INTelligence). 
Nonostante sia da tempo iniziata una valutazione per sostituire l’Hornet, tutti i 62 Boeing F/A 18 (55 monoposto versione C e sette biposto versione D) hanno completato nel 2016, presso la finlandese PATRIA, un programma di aggiornamento denominato MDU-2 (Mid-Life Update - modernizzazione di mezza vita) che li ha dotati del sistema di trasmissione Data Link-16, di schermi LCD nel cockpit, di un nuovo dispenser BOL per il lancio di chaff/flare per l’autodifesa e di un sistema di navigazione GPS (Global Positioning System). 
Gli F/A 18 finlandesi per il ruolo di difesa aerea sono ora in grado di utilizzare il missile a medio raggio a guida attiva AIM-120 AMRAAM oltre al missile a corta gittata e guida passiva AIM-9X. 
Anche le capacità di aria-suolo sono state implementate con l’acquisizione del POD Litening e di armamento di caduta JDAM (Joint Direct Attack Munition), JSOW (Joint Stand-Off Weapon) ed il missile a lunga gittata JASSM (Joint Air-to-Surface Stand-Off Missile). 
Anche per la Forza Aerea finlandese gli ultimi anni hanno visto una forte contrazione delle spese per la difesa, infatti nel 2015 è stato chiuso quello che era il terzo Reparto dotato di F/A 18, l’HavLLv 21 incorporato nel Satakunta Air Command. 
Con la riorganizzazione dei reparti si è passati da quattro Gruppi di Volo per base aerea ad uno solo, questo si è reso possibile accorpando le varie specialità su singole basi aeree, unica eccezione la Difesa Aerea che rimane su due, infatti tutti gli Hawk sono stati trasferiti a Tikkakoski insieme agli L-70 Vinka e ai Grob G115/E creando il Training Air Wing (HavLLv 41). 
Tutti gli NH 90TTH, gli MD 500E e gli OH 500D sono ora basati ad Utti formando l’Helikoptepataljoonna (Battaglione Elicotteri) e per finire il Satakunnan Lennosto con i velivoli da trasporto C295M, Learjet Lj35 e PC 12/47E a Tampere. 
Nonostante la Finlandia non faccia parte dell’Alleanza Atlantica NATO, negli ultimi anni l’Ilmavoimat ha notevolmente implementato la propria presenza nelle esercitazioni internazionali, in particolare in quelle del Nord-Europa, come per esempio l’Artic Challenge, che nella prossima edizione dovrebbe tenersi proprio a Rovaniemi. 
La base della Lapponia oggetto della mia visita può usufruire di uno dei più grandi poligoni esistenti Rovajarvi, il poligono copre una superficie di circa 1.000 kmq di aerea pressoché disabitata, con possibilità di effettuare anche voli a bassa quota. 
Una particolarità che ha catturato la mia attenzione subito dopo l’ingresso della Base Aerea è stato il dispiegamento di mezzi antineve pronti all’uso, siccome le precipitazioni nevoso a queste latitudini sono molto abbondanti, e la Base Aerea garantisce un servizio di allerta (QRA - Quick Reaction Alert) per 365 giorni all’anno e per 24 ore al giorno, lo sgombero della neve è una priorità assoluta. 
Un'altra sorpresa mi si è presentata tra i velivoli esposti al pubblico, un Valmet/Aermacchi L90TP Redigo, un addestratore “rustico” di produzione finlandese prodotto in 24 esemplari che non ha avuto molta fortuna, oltre agli esemplari della Ilmavoimat, pochissimi esemplari sono stati acquistati dall’Eritrean Air Force e dall’Armada del Messico, nel 1996 l’Aermacchi ha acquistato la licenza di produzione e come M-290TP ha avuto ancora meno fortuna! 
Nell’Ilmavoimat non è più in linea e viene usato come velivolo scuola per gli specialisti della Forza Aerea.    
Il nutrito programma di volo della giornata è stato ripetuto due volte, al mattino per gli alunni delle scuole, ed in tarda serata per quei cittadini che si sono recati nella Base al termine della giornata lavorativa. 
L’F/A18 codificato HW-446, del locale Gruppo di Volo, portato in volo dal Capitano Arto Ukskoski, in qualità di dimostratore ufficiale dell’”Hornet” ha esibito caratteristiche di volo al limite delle leggi aerodinamiche ed ha terminato la sua esibizione con il ripetuto lancio di flares dai dispenser Saab BOL. 
Il 1st Lieut. Sampsa Kaikkonen, Istruttore dell’HavLLv 41 ha invece portato in volo un BAE hawk Mk51 (HW348). 
 
L’Ilmavoimat ha attualmente in linea circa 30 Hawk, sia nella versione Mk51 (HW-301/350) che Mk51A (HW-351/357), tutti costruiti alla fine degli anni 70 dalla britannica BAE, alcuni sono stati assemblati direttamente in Finlandia, invece nel 2007 sono stati acquistati alcuni esemplari usati nella versione Mk66 (HW-360 /377) dalla Svizzera.  
Tutti i velivoli sono stati oggetto di un intervento di aggiornamento per portare lo standard del cockpit uguale per tutti i velivoli. 
Anche un Pilatus PC12 del “Satakunnan Lenosto”, il Reparto da Trasporto, e due Hughes 500, uno nella versione MD 500E, del Battaglione Elicotteri provenienti da Utti, hanno preso parte alla giornata; tutta la Forza Aerea è infatti rappresentata nei “Career Day”, nonostante in Finlandia il servizio di leva è ancora obbligatoria queste manifestazioni sono soprattutto volte a reclutare forze nuove. 
Ovviamente la parte finale delle esibizioni in volo è spettata alla locale Pattuglia Acrobatica dei “Midnight Hawks”, i quattro Hawk comandanti dal Capitano Vesa Loukko dal 2017 portano una nuova livrea che raffigura i colori nazionali.
Foto e testo di / Images and text by Elio Viroli 
Prodotto da / Produced by Giorgio Ciarini 
Agosto / August 2019 
iper://Contributors.aeh|0
English translation 
Work in progress